Incedio negli uffici del Comune di Vizzolo Predabissi, possibile origine dolosa

112

Il Comune di Vizzolo Predabissi, nel milanese, è stato vittima di due atti vandalici compiuti, per ora, da ignoti. Ieri sera la vetrata dell’ufficio Anagrafe è stata rotta con una lastra di marmo staccata da una aiuola. Il rumore è stato sentito da un assessore che stava rientrando a casa che ha fatto una foto e l’ha inviata al sindaco, senza però allertare le autorità. Nessun allarme era scattato ed inoltre il Comune è sprovvisto di telecamere di video sorveglianza. La mattina, quando le prime impiegate comunali sono entrate nella sede di lavoro, un denso fumo nero si è diffuso per tutto l’edificio, dando origine alle prime fiamme. Tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco di Milano e Lodi che hanno domato l’incendio. Sui fatti indagano i carabinieri mentre il sindaco Luisa Salvatori ha dichiarato che già da domani saranno installate delle video camere e che il gesto rimane tanto grave quanto incomprensibile.

Commenti FB
Print Friendly, PDF & Email