Meteo, ondata di caldo in arrivo

134

L’ESTATE PREME SULL’ACCELERATORE, CALDO AFRICANO NEI PROSSIMI GIORNI – “L’ultimo weekend di giugno sarà molto caldo e afoso su gran parte d’Italia con l’anticiclone afro-mediterraneo” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “le temperature saranno in ulteriore aumento con massime diffusamente superiori ai 30°C sulle zone interne, ma con picchi anche di oltre 33-34°C su Emilia Romagna e regioni del Centrosud. Qualche grado in meno lungo le coste grazie alle brezze marine, ma con afa molto accentuata e temperature percepite comunque elevate; afoso anche in Pianura Padana, specie tra il pomeriggio e la sera. Solo su Alpi, Prealpi e Appennino centrale potremo avere la formazione di qualche temporale di calore tra le ore pomeridiane e quelle serali.”

LUGLIO PARTE CON IL BOTTO TRA FIAMMATA AFRICANA E VIOLENTI TEMPORALI – “Nella prossima settimana il caldo sarà in ulteriore intensificazione dal Nord Africa verso l’Italia, specie centro-meridionale” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “tanto che entro giovedì prossimo potremmo assistere a picchi locali prossimi ai 38-40°C su Tavoliere pugliese, Lucania, cosentino e zone interne di Sicilia e Sardegna. Molto caldo anche al Centronord con picchi di 35-37°C non esclusi su aree interne di Emilia Romagna, Abruzzo, Marche, Umbria, Lazio e Toscana. Alcune tra le città più ‘roventi’: Bologna, Ferrara, Firenze, Terni, Frosinone, Roma, Macerata, Sulmona, Benevento, Foggia, Matera, Cosenza, Caltanissetta e Nuoro. Il caldo sarà anche afoso, specie sulle coste e in Pianura Padana dove a livello locale si potranno percepire temperature anche di 40°C. Il Nord sarà comunque lambito da correnti più instabili atlantiche, che potranno innescare locali rovesci o temporali in primis su Alpi e Prealpi, ma occasionalmente anche su pedemontane e alte pianure. La presenza di aria molto calda e afosa potrà favorire fenomeni brevi e localizzati ma violenti, anche associati a grandine, colpi di vento o improvvisi nubifragi. Prestare dunque attenzione”

POSSIBILE BREAK DOPO IL 4-5 LUGLIO – “Dal 4-5 luglio un impulso instabile e fresco dal Nord Europa potrebbe raggiungere il Mediterraneo centrale coinvolgendo almeno in parte anche l’Italia. Se questa evoluzione venisse confermata potremmo assistere ad un passaggio temporalesco questa volta più organizzato non solo al Nord ma anche al Centrosud, specie versante adriatico, con fenomeni localmente violenti e smorzamento della canicola. Evoluzione ancora in fase di analisi e che necessiterà di ulteriori conferme” – concludono da 3bmeteo.com

Commenti FB
Articolo precedenteMilano Pride, Palazzo Marino si illuminerà con i colori arcobaleno
Articolo successivoIl Coronavirus ha rimesso in discussione le autonomie. E non è un bene
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.