Auto sportive e ville di lusso: la vita dell'”umile” imprenditore milanese

Dichiarava un reddito da indigente e viveva in ville di lusso, così la Guardia di Finanza ha disposto il sequestro dei suoi beni per un valore di 500mila euro.

137

Auto sportive di lusso, caravan e villini, ma per il fisco italiano guadagnava ogni anno redditi estremamente bassi, con cui doveva mantenere anche la famiglia. Così il titolare di una ditta specializzata nella raccolta di rifiuti pericolosi è stato scoperto dai finanzieri di Paderno Dugnano, nel Milanese, che hanno operato il sequestro dell’intero patrimonio finanziario e immobiliare dell’uomo, in quanto “acquisito mediante l’utilizzo di proventi illeciti”. All’imprenditore di Senago (Milano), che già in passato aveva avuto diversi guai con la legge con le accuse di associazione a delinquere, ricettazione, rapina, minacce e anche maltrattamenti in famiglia, sono stati sequestrati quattro immobili e conti correnti per un valore di oltre 500mila euro.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.