Tangenti Atm, prime ammissioni di Bellini davanti a pm e gip

70

È stato sentito per circa tre ore Paolo Bellini, collegato dal carcere in videoconferenza, dal gip Lorenza Pasquinelli alla presenza anche del pm Giovanni Polizzi, anche lui collegato dal suo ufficio per rispettare le normative anti Covid. Da quanto trapelato, in funzionario Atm, ora sospeso, nel corso dell’interrogatorio avrebbe fatto le prime ammissioni in merito alle accuse a lui contestate. Bellini è infatti accusato di associazione per delinquere, corruzione e turbativa d’asta. Secondo l’inchiesta dei pm e del Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, avrebbe truccato almeno otto gare pubbliche di Atm in cambio di mazzette e lavori in subappalto per imprese di cui era socio occulto. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti anche diverse società tra cui Siemens Mobility e Alstom Ferroviaria, che si sarebbero aggiudicati alcuni appalti grazie a delle informazioni fornite da Bellini.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.