Milano, due appartamenti attigui per ordinare e consegnare droga: due arresti in zona Navigli

La Polizia di Stato ha arrestato a Milano due cittadini egiziani di 34 e 36 anni per detenzione di droga ai fini di spaccio negli appartamenti di via Borsi in cui vivevano. A seguito dell’intervento della Polizia il personale ALER è giunto sul posto per sigillare gli appartamenti.

46

Gli agenti di polizia del Commissariato Porta Ticinese, insospettiti dal continuo via vai di tossicodipendenti da due appartamenti di via Borsi, si sono appostati e hanno notato un egiziano che, accompagnato da un cittadino italiano, è entrato nel proprio appartamento. Un paio di minuti dopo, lo straniero è uscito sul corridoio e, dalla porta a fianco, è comparso il connazionale che gli ha consegnato un involucro di sostanza bianca prima di rientrare subito in casa. Intervenuti immediatamente, gli agenti hanno bloccato l’uomo con due banconote da 50 euro che il cittadino italiano gli aveva consegnato per l’acquisto di 2 grammi di cocaina e lo hanno arrestato dopo aver posto sotto sequestro altri 150 euro rinvenuti nascosti nell’armadio di casa. Il secondo uomo, invece, barricatosi nell’appartamento a fianco è uscito spontaneamente solo dopo l’arrivo dei Vigili del Fuoco, chiamati dai poliziotti per entrare nella casa nella quale hanno poi sequestrato materiale per il confezionamento della droga.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.