Garlasco, Stasi chiede la revisione della sentenza

- Secondo la difesa, non fu Alberto ad uccidere Chiara Poggi.

40

La difesa di Alberto Stasi ha depositato una richiesta di revisione della sentenza che lo ha condannato a 16 anni di reclusione per l’omicidio di Chiara Poggi. Lo ha comunicato l’avvocato Laura Panciroli nominata nel dicembre scorso proprio “per una completa rilettura della complessa vicenda processuale, finalizzata alla sua revisione”.  “Sono stati individuati e sottoposti al vaglio della competente Corte di Appello di Brescia elementi nuovi, mai valutati prima, in grado di escludere, una volta per tutte, la sua responsabilità”. Per l’avvocato di Alberto Stasi, “le circostanze su cui era basata la sua condanna (le stesse, peraltro, sulle quali era stato prima, ripetutamente, assolto) sono ora decisamente smentite – dice -. Si è sempre dichiarato innocente e in molti hanno creduto che la verità andasse cercata altrove. Ora ci sono elementi anche per proseguire le indagini”. Chiara Poggi era stata uccisa a Garlasco (Pavia) il 13 agosto del 2007 e l’autore dell’omicidio fu identificato nell’allora fidanzato Alberto Stasi.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.