Si era presentata presso gli uffici di via Primaticcio a Milano per chiedere l’allontanamento della locataria, una donna sudamericana di 40 anni, in virtù di mancati pagamenti. Così la proprietaria, una cittadina ucraina di 50 anni, invece che l’intervento delle forze dell’ordine per liberare l’appartamento, ha ottenuto una sanzione di 4mila euro.

Gli agenti infatti, nello sviluppo degli accertamenti, hanno constatato che la locataria era vittima e subiva le ingiuste condizioni imposte dalla padrona che, approfittando della condizione di necessità della donna, pretendeva i pagamenti in “nero”. Inoltre, all’interno dello stesso appartamento, i poliziotti hanno riscontrato la presenza di un’altra persona, una cittadina italiana di 40anni, presentata dalla proprietaria come coinquilina, ma che invece era un’amica della padrona di casa e con la quale la locataria era costretta a subire la convivenza per non perdere la locazione. I poliziotti hanno trovato degli annunci online che dimostravano l’attività illecita e hanno emesso la multa nei confronti della proprietaria di casa, segnalando il tutto agli uffici competenti dell’Agenzia delle Entrate.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.