Addio al filosofo Giulio Giorello

E' morto a Milano, per complicanze da coronavirus.

123

E’ morto a Milano il filosofo Giulio Giorello. Aveva 75 anni.  Da quanto si è appreso, era stato ricoverato per il coronavirus circa due mesi fa al Policlinico da cui era stato dimesso da una decina di giorni. Negli ultimi giorni la sua situazione era peggiorata. Si era sposato tre giorni fa con la sua compagna Roberta Pelachin.  Con la sua scomparsa, l’Italia della cultura perde un intellettuale poliedrico. Allievo ed erede di Ludovico Geymonat, nella cattedra di Filosofia della Scienza all’Università Statale di Milano era stato nominato, come riservato a chi fuori ruolo ha grande prestigio, professore emerito. Era direttore editoriale della collana di Filosofia della Scienza per la Raffaello Cortina Editore. Scriveva per il Corriere della Sera ed era stato presidente della Società italiana di logica e filosofia della scienza ed appassionato di fumetti.
In un tweet il premier Giuseppe Conte ha scritto “Giulio Giorello è deceduto. Filosofo raffinato, epistemologo, grande appassionato delle questioni riguardanti il “metodo” della scienza. Ha riflettuto intensamente anche su etica, politica, religione. L’Italia perde un grande pensatore, mai banale. Ci restano le sue dense pagine”

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.