Meteo, prosegue la fase di instabilità

Il vortice di bassa pressione associato alla terza perturbazione di giugno persisterà sull’Italia anche nei primi giorni della prossima settimana.

53

Il vortice di bassa pressione associato alla terza perturbazione di giugno persisterà sull’Italia anche nei primi giorni della prossima settimana. Il suo centro scivolerà lentamente dalle regioni settentrionali lungo l’Adriatico, alimentando condizioni di instabilità inizialmente anche al Nord-Est e poi, fino a martedì, nelle regioni peninsulari. Dapprima saranno coinvolte quelle del Centro, da lunedì anche quelle meridionali.
Le temperature diurne caleranno nelle aree di maggiore instabilità mentre nelle zone più soleggiate prevarranno i rialzi, il tutto con un andamento altalenante che farà comunque registrare valori vicini alle medie stagionali. Per i giorni successivi non si profila una fase di tempo stabile: mercoledì la depressione si allontanerà verso i Balcani, ma da ovest un’altra circolazione a vortice, centrata sulla Francia, estenderà il suo raggio d’azione anche al nostro Paese. Tra mercoledì e venerdì probabilmente farà sentire i suoi effetti soprattutto sulle regioni settentrionali.

Lunedì al Nord ampie schiarite al Nordovest, anche nel nel corso del pomeriggio sarà possibile qualche isolato focolaio temporalesco a ridosso delle Alpi occidentali. Maggior variabilità su Lombardia, Triveneto ed Emilia Romagna con qualche piovasco già al mattino su Dolomiti, Friuli VG e Appennini Emiliano; nel pomeriggio maggiore instabilità con acquazzoni e temporali su Prealpi lombardo-venete, Friuli e Appennino, localmente forti e in sconfinamento entro sera a gran parte delle pianure orientali e delle coste adriatiche.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.