Vandalizzata la statua di Montanelli

Il monumento è stato imbrattato con vernice rossa e la scritta "razzista stupratore" mentre infuria la polemica dopo la richiesta di rimuoverlo.

100

La statua di Indro Montanelli ai giardini di Porta Venezia di Milano, che portano il suo nome, è stata imbrattata con vernice rossa e la scritta “razzista stupratore”. Da alcuni giorni infuria lo scontro sulla figura di Montanelli dopo che i Sentinelli e l’Arci ne hanno chiesto la rimozione per la sua unione con una bambina africana di 12 anni “regolarmente sposata” in quanto “regolarmente comprata dal padre”, come raccontato a suo tempo dallo stesso giornalista. Nel 1935, l’allora 26 enne Montanelli, che in gioventù aveva aderito al fascismo, partì volontario per il fronte africano. Comprò e sposò una ragazzina eritrea, Destà, un’abitudine di molti soldati. In questi giorni di guerra alle statue, dopo l’omicidio di George Floyd a Minneapolis, anche quella del giornalista è finita nel mirino ma il sindaco Beppe Sala si oppone alla rimozione del monumento. Lo scontro intanto si è arroventato. Non è la prima volta che la statua viene vandalizzata per le stesse ragioni.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.