Trenord vieta il trasporto delle bici sui treni

197

Trenord ha sospeso temporaneamente la possibilità del trasporto di biciclette tradizionali su tutti i convogli.  L’azienda lo scrive nelle circolari interne, anche se non lo ha ancora comunicato ufficialmente. La decisione è stata presa per motivi di sicurezza e per garantire l’osservanza delle norme sul distanziamento dovute all’emergenza coronavirus. Il divieto di trasporto rimarrà in vigore fino a nuova comunicazione. Sui treni sono ammessi “biciclette pieghevoli, monopattini e simili purché spenti, chiusi e posizionati in modo da non limitare l’accesso, la movimentazione, i posti a disposizione e la sicurezza dei viaggiatori”. La decisione non piace agli amanti della bicicletta.

“Qualcosa non torna – si legge sul sito di BikeItalia – mentre la capacità di trasporto nei convogli di Trenord è ridotta al 50%, lo spazio guadagnato sui treni potrebbe essere destinato al trasporto di biciclette che garantirebbero ulteriormente il distanziamento fisico, ma il management di Piazza Cadorna decide di andare controcorrente. E anche sul tema sicurezza, al momento non si registrano incidenti a bordo dei treni di persone rimaste offese o ferite dalle biciclette trasportate sui convogli. Restano ancora ammesse le biciclette pieghevoli e i monopattini, ma non le biciclette tradizionali, con buona pace dei cicloescursionisti del fine settimana e, soprattutto, dei rider che ogni giorno si riversano a centinaia sulla città di Milano per consegnare cibo a domicilio”.
Interviene anche il  consigliere regionale del Pd, Matteo Piloni:”È un vero e proprio controsenso. Mentre molti si tanno muovendo per agevolare l’utilizzo delle biciclette sui mezzi pubblici e sulle strade, Trenord decide di andare nella direzione opposta, adducendo motivazioni che non sono affatto convincenti” commenta Piloni. “Con un minor carico di passeggeri – secondo l’esponente dem -dovrebbe anzi essere facilitato il trasporto delle biciclette, ma se anche ciò non fosse possibile per la conformazione dei convogli, Trenord dovrebbe allora garantire carrozze ulteriori e dedicate. Non è pensabile, oggi come oggi, che la soluzione sia quella di eliminare le biciclette che rappresentano anzi la giusta direzione da intraprendere”.

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.