Sono accusate di omicidio colposo le due maestre e la bidella, responsabili secondo il pubblico ministero Maria Letizia Mocciaro della morte del bimbo di quasi 6 anni, che lo scorso ottobre precipitò dalla tromba delle scale della scuola Pirelli a Milano. Come viene ricostruito negli atti della vicenda il piccolo, dopo aver chiesto di poter andare in bagno, si recò ai servizi da solo senza essere accompagnato né dalle maestre, nonostante fossero due in classe, né dalla bidella, in quel momento assente. Ed è al rientro dal bagno che il bambino, sempre in solitaria, trovando lungo le scale una sedia girevole con rotelle ed arrampicandovi sopra, scavalcò incuriosito la ringhiera precipitando per 10 metri nel vuoto. Negligenza, imprudenza, imperizia e inosservanza delle norme sono le colpe all’indirizzo delle tre operatrici scolastiche, attese prossimamente a processo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.