Milano, ragazza cinese tenta il suicidio ma viene salvata dai poliziotti

Gli agenti della Polizia di Stato di Milano hanno salvato dal tentato suicidio una ragazza cinese di 21 anni. La giovane era entrata in depressione a seguito di problemi sentimentali e aveva manifestato intenti suicidi. A dare l’allarme una vicina.

206

Verso le 16:30 gli agenti di Polizia del Commissariato Villa San Giovani sono stati inviati dalla Centrale Operativa in via Boiardo dove una ragazza era in piedi sull’estremità di un balcone. Raggiunto il quinti piano dello stabile uno degli agenti si è portato sul balconcino accessibile dalla rampa delle scale, trovandosi così ad un metro dalla giovane di origine asiatica che era in lacrime e stringeva a sé un tablet. Tra l’agente e la ragazza c’era una inferriata che rendeva impossibile al poliziotto mettere in sicurezza la giovane, quindi ha iniziato a instaurare un dialogo e ha provato a calmarla. Intanto l’altro poliziotto dopo alcuni tentativi è riuscito ad entrare nell’appartamento e individuare la stanza dove affacciava il balcone dove. Approfittando del dialogo in corso tra la giovane e il collega è riuscito ad afferrare la ragazza e metterla in sicurezza. La ragazza cinese di 21 anni ha rivelato agli agenti di essere entrata in depressione a seguito di problemi sentimentali e di aver pensato di farla finita nell’appartamento che condivideva con 3 connazionali che non si erano accorti di nulla.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.