I bar e i locali “non potranno vendere bevande da asporto dopo le 19”. Lo ha riferito il sindaco Giuseppe Sala dopo l’incontro in Prefettura il prefetto Renato Saccone , annunciando un provvedimento in tal senso, già da domani, per evitare assembramenti soprattutto nelle zone della movida. “Non poniamo limiti temporali alla chiusura dei locali, ci abbiamo pensato, ma non pensiamo che valga la pena”, ha aggiunto Sala, ma ci sarà “il divieto di bevande da asporto dopo le 19”. “Di fatto quello che sanzioneremo è il consumo di alcolici in piedi se non in un luogo ben definito”, ha spiegato. “Da domani anche il Questore dirà quelle che sono le aree” più critiche ma già “questo weekend ci ha aiutato a capire ancora meglio quali sono”. Quelle prese durante l’incontro in Prefettura, ha aggiunto ancora Sala “mi paiono decisioni che non vietano la possibilità di andare a bere, sedendosi ai tavolini e stando con altri, ma limitano rischio” di assembramenti. La sanzione prevista sarà la stessa prevista per gli assembramenti. Sala ha sottolineato che le misure saranno in vigore da domani sera e non avranno un limite temporale, “lunedì ci rivedremo” anche per “verificare cosa succede nel weekend”. “Anche noi stiamo cercando di prendere le misure di una situazione un po’ unica, andremo per progressione nelle misure e per esperienza”. La decisione di intervenire al momento sull’asporto, per Sala “chiede sacrificio a tutti ma non mette in difficoltà il commercio con misure troppo drastiche”. Per i controlli, il questore coordinerà l’azione delle forze di polizia (Polizia di Stato, carabinieri, Guardia di finanza e polizia locale) con un calendario e l’assegnazione di luoghi da controllare per ciascuna forza “in modo da essere certi che saranno presidiati”. (MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.