Home Spettacolo Kraftwerk, i concerti italiani spostati ad aprile 2021

Kraftwerk, i concerti italiani spostati ad aprile 2021

KRAFTWERK 3D Der Katalog 1 2 3 4 5 6 7 8 Kunstsammlung NRW Düsseldorf 2013

A causa dello stato di emergenza e alla luce delle disposizioni governative, le date italiane del tour 3-D dei KRAFTWERK, previste nel mese di maggio, sono state rinviate ad aprile 2021. Queste le nuove date in cui i pionieri della musica elettronica si esibiranno dal vivo con il loro show multimediale, che fonde insieme musica e arte performativa:

6 APRILE – Teatro Regio – PARMA (a recupero del concerto inizialmente previsto il 21 maggio)

7 e 8 APRILE – Teatro degli Arcimboldi – MILANO (a recupero del concerto inizialmente previsti il 25 e il 26 maggio)

10 APRILE – Gran Teatro Geox – PADOVA (a recupero del concerto inizialmente previsti il 23 maggio)

I biglietti acquistati per le date nei teatri italiani restano validi per le nuove date di aprile 2021. Le prevendite dei biglietti rimangono attive sui circuiti TicketOne e Viva Ticket per la data di Parma, sul circuito TicketOne per le date di Milano e sui circuiti TicketOne, TicketMaster e Fasticket per la data di Padova.

 

Commenti FB
Articolo precedenteTravolto da una valanga, muore esperto alpinista
Articolo successivoCoronavirus, Gallera: si a test sierologici privati, ma chi li fa paga tutto
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version