Duemila mascherine per bambini in dono ai dipendenti di Areu

190

Duemila mascherine speciali dedicate ai bambini, decorate con disegni e grafiche di animali e supereroi, che sembrano un gioco ma invece sono presidi di protezione certificati. E’ il regalo che Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) farà nei prossimi giorni a tutti i suoi dipendenti: medici, infermieri, personale tecnico; a tutti quelli che sono stati in prima linea contro la drammatica epidemia del Covid-19. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla volontà di un imprenditore, Gianpaolo Torri, titolare del calzificio San Giacomo di Brescia, che ha donato le mascherine, e di Francesca Tenchini, mamma e progettista milanese : “Ho pensato, osservando l’esperienza diretta come mamma e avendo alle spalle più di 15 anni di lavoro nel mondo dell’educazione, che soprattutto i più piccoli non capiranno bene come e perché ci si debba tutti schermare, e magari opporranno qualche resistenza dovendo indossare la mascherina. Immaginare tutto come un gioco può essere un modo per superare questa difficoltà. Le mascherine con i loro disegni aiutano inoltre a creare e raccontare storie. E le storie, le metafore, aiutano adulti e bambini a comprendere e comunicare’’ La linea ha 8 modelli con 8 diversi disegni non stampati ma cuciti in filato, con disegni  che aiuteranno bambini e adulti a posizionare correttamente sul volto il dispositivo.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.