“La nuova ordinanza della Regione Lombardia alla firma del presidente. Attilio Fontana, in vista del 4 maggio, e’ sostanzialmente in linea con i provvedimenti indicati dal Governo”. Lo comunica una Nota della Regione Lombardia. A differenza di quanto previsto dal Dpcm in Lombardia permane pero’ l’obbligo di coprirsi le vie respiratorie, con mascherina oppure con sciarpe, foulard o altri indumenti, anche all’aperto.

Via libera ai mercati all’aperto (ma solo per generi alimentari e con alcune  semplificazioni’ chieste dai sindaci), semaforo verde per studi professionali, cartolerie,  librerie e negozi di fiori. Cadono le restrizioni per i distributori h24 di generi alimentari che quindi potranno offrire tutto e non solo acqua, latte e prodotti farmaceutici e parafarmaceutici. Possibilita’ d’apertura per servizi bancari e assicurativi, attivita’ alberghiere, attivita’ per riparazione e vendita di computer, telefoni ed elettrodomestici, articoli per illuminazione, ferramenta, vernici, materiale elettrico termoidraulico e apparecchiature fotografiche.
Sara’ possibile praticare attivita’ fisica all’aperto, senza il limite dei 200 metri dalla propria abitazione.

Via libera anche alla toelettatura degli animali.”Affrontiamo la ‘fase-2′ – ha spiegato il presidente Fontana – con la certezza che, ancora una volta, la responsabilita’ personale dei cittadini, unita al montaggio stringente dei segnali sanitari, ci consentira’ di affrontare in sicurezza questa nuova tappa per arrivare poi alla nuova normalita’”.

Commenti FB
Articolo precedenteTermometro emotivo, un progetto per tracciare lo stato d’animo durante l’emergenza Covid-19
Articolo successivoPrimo maggio, Sicurezza: per il futuro del lavoro
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.