Home News Ripartenza 4 maggio, Lombardia al lavoro per modificare trasporti pubblici

Ripartenza 4 maggio, Lombardia al lavoro per modificare trasporti pubblici

“Un piano di riaperture, in accordo con le imprese, che sara’ accompagnato da uno specifico piano dei trasporti pubblici in particolare su rotaia. E’ il dossier su cui sta lavorando Regione Lombardia, preparata alla graduale ripresa delle attivita’ lavorative dal 4 maggio”. Lo fa sapere una Nota della Regione Lombardia.
“L’obiettivo – continua la Nota – e’ garantire il diritto alla mobilita’ dei cittadini, evitando sovraffollamento sui mezzi pubblici, favorendo gli spostamenti con tragitti il piu’ possibile diretti e rapidi anche e soprattutto verso le citta’ capoluogo e in particolare Milano. Discorso a parte per il settore edile, dove tendenzialmente gli operatori si spostano su gomma. Ma per uffici e altre tipologie industriali e’ necessaria una approfondita mappatura. Regione Lombardia e’ al lavoro dopo una serie di confronti con associazioni di categoria, sindacati e industriali”.
“A dimostrazione della marcia di avvicinamento alla ‘nuova normalita” (cosi’ la Lombardia ha ribattezzato la Fase2) – conclude la Nota – c’e’ la faccenda dei mercati aperti: dopo un confronto con le citta’ capoluogo, la Regione ha dato il via alla riapertura sperimentale di un mercato aperto per ogni capoluogo.
Con distanze di sicurezza anche tra le bancarelle, obbligo di protezioni e la figura del ‘covid manager’ per controllare l’accesso alla zona delle bancarelle.

Commenti FB
Articolo precedenteCoronavirus, Ats: “1.689 morti accertate o sospette nelle RSA milanesi”
Articolo successivoCoronavirus, “dati positivi, ma la battaglia è ancora lunga”: 1.073 contagi e 200 decessi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version