Spara alla compagna mente dorme, poi si costituisce ai Carabinieri

140

Uccisa dal suo compagno con un colpo di fucile alla testa mentre dormiva. È successo a Truccazzano, nel milanese, dove un 47enne non accettava la decisone della donna di voler porre fine alla loro relazione e dopo averla uccisa si è costituito ai Carabinieri. L’uomo era in ferie forzate dall’azienda dove lavorava a Bressanone, in provincia di Bolzano, a causa dell’emergenza Coronavirus e da due settimane viveva a casa della compagna che aveva deciso di ospitarlo. I due erano coetanei e originari dello stesso comune siciliano. L’uomo era già stato denunciato dall’ex moglie nel 2009 e 2012 per delle aggressioni avvenute in Alto Adige. Nel 2012 l’uomo aveva inseguito e tamponato la moglie, facendola uscire di strada. L’indagine è coordinata dal pm Giovanni Tarzia e dai procuratori aggiunti Pedio e Mannella che hanno disposto il fermo del 47enne per omicidio volontario.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.