Sala, le 4 D della Regione sono solo uno slogan

101

Il sindaco di Milano Beppe Sala critica la richiesta di Regione Lombardia di riaprire il 4 maggio sulla base di 4 D:distanza, dispositivi, digitalizzazione e diagnosi. “Ho passato la mia vita a costruire le cose che ho fatto più o meno bene pianificando e non me la sono mai cavata con slogan e le 4 D sono uno slogan. Cioè distanza, dispositivi quindi mascherine, digitalizzazione e diagnosi sono uno slogan” così Sala, nel consueto video sulle sue pagine social.  Sala ha poi rivolto quattro domande alla Regione ognuna inerente a una delle 4 D. “A proposito di distanza come faremo con Atm, di nostra responsabilità, o Trenord, di vostra responsabilità, a garantire la distanza per i passeggeri? – ha detto parlando dei mezzi di trasporto pubblico -. Sui dispositivi, ma verranno fornite le mascherine oppure come da ordinanza precedente direte che vanno bene anche i foulard e le sciarpe? Guardate che inizia a fare caldo”. Terza domanda, digitalizzazione “e cioè smart working. Va bene ma è stato fatto un tavolo con le associazioni degli imprenditori per capire chi sta casa e chi va al lavoro? Infine la quarta domanda la diagnosi quella che più mi sta a cuore. – ha concluso Sala – I test sierologici che danno la patente di immunità, le altre Regioni sono partite la Lombardia no, avete annunciato che dal 21 di aprile inizierete in altre province e non a Milano. La mia domanda è: quanti milanesi potranno usufruire del test prima di ritornare al lavoro entro il 4 maggio?”. 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.