Fase 2, Regione: domani si riunisce il Patto per lo sviluppo

209

“Domani mattina alle 10, Regione Lombardia incontrera’ le categorie produttive, i sindacati e le 14 Universita’ lombarde per ipotizzare calendario e modalita’ delle riaperture”. Lo comunica in una Nota Regione Lombardia. “Si tratta – si legge nella Nota – degli ‘Stati generali del Patto per lo sviluppo‘. Tra le ipotesi: orari di apertura scaglionati, settimana lavorativa spalmata su sette giorni e controlli anti-affollamento sui mezzi pubblici”.

Intanto slitta alla prossima seduta, convocata per il 21 aprile, la votazione finale della Risoluzione per la fase due dell’emergenza covid da parte del Consiglio regionale, riunitosi oggi all’Auditorium Gaber. Il documento sollecita interventi e indica misure e provvedimenti dettagliati utili a favorire la ripresa e la ripartenza della società lombarda in tutti i suoi vari ambiti, da quello economico e produttivo a quello più propriamente attinente la fase familiare ed educativa, nonché quella sanitaria e assistenziale. Numerosi gli emendamenti, oltre un centinaio, presentati dai vari gruppi, unitamente a una decina di ordini del giorno, che saranno tutti sottoposti al voto martedì prossimo.

Commenti FB
Articolo precedenteVicepresidente Sala:”63.094 Covid+ e altri 231 decessi. Mobilità al 42%, troppo alta”
Articolo successivoTest sierologici Atm, opposizioni all’attacco
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.