La Procura di Milano indaga su oltre 100 morti al Pio Albergo Trivulzio

131

La procura di Milano indaga sul Pio Albergo Trivulzio per far luce su quanto accaduto. Nel nel fascicolo aperto per epidemia colposa e omicidio colposo a carico del direttore generale Giuseppe Calicchio, si punta a fare chiarezza su oltre 100 morti avvenute nell’istituto dopo lo scoppio dell’epidemia del coronavirus. L’inchiesta dei sostituti procuratori Mauro Clerici e Francesco De Tommasi, è nata dopo le denunce di alcuni dipendenti del Trivulzio e di alcuni parenti degli ospiti, che lamentano il mancato rispetto dei protocolli di sicurezza e dei dispositivi da utilizzare all’interno per evitare il contagio.

Intanto si apprende anche che sono tre le persone che risultano indagate dalla procura di Milano all’istituto Don Gnocchi di Milano. Fondazione Don Gnocchi ha presentato, nei giorni scorsi, in Procura a Milano “una memoria che chiarisce, attraverso una corposa documentazione, la sostanziale infondatezza delle accuse rivolte”. E’ quanto si comunica in una nota.

Commenti FB
Articolo precedenteBoccia, Cig: quando la Lombardia farà domanda aiuteremo
Articolo successivoDopo Pasquetta aria più fredda e qualche pioggia
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.