Milano, arrestato latitante membro della gang “Latin King Luzbel”

432

I carabinieri impegnati nel controllo degli spostamenti per l’emergenza coronavirus hanno arrestato martedì poco dopo mezzogiorno un latitante 23enne ecuadoregno che si trovava in largo Tazio Nuvolari, nel quartiere Barona, davanti alla fermata dell’autobus 94. Sul 23enne pende una misura di custodia cautelare in carcere emessa nel marzo del 2013 per “partecipazione ad associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro l’ordine pubblico, contro la persona e violazione legge stupefacenti”. Il 23enne, infatti, era membro della gang dei Latin King Luzbel, detti anche “Luzberiani”: un passato criminale ammesso dallo stesso arrestato che, dopo aver addotto giustificazioni poco credibili per la sua presenza lì, ha confessato “di aver commesso degli errori quando era ragazzo dei quali si pentiva amaramente”. Gli errori cui faceva riferimento sono numerosi episodi criminosi avvenuti a Milano dal 2011 fino all’estate 2012, commessi da gruppi di giovani sudamericani, su cui si concentrò l’indagine “Amor Del Rey” del commissariato Mecenate. Tra le accuse pendenti l’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la persona, il patrimonio e il traffico di stupefacenti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.