Coronavirus, Fontana: in Lombardia non cambiano le regole

157

“In Lombardia non cambia nulla rispetto a prima. Il contenuto dell’ordinanza regionale, che scadra’ il 4 aprile, continua ad essere valida e fino ad allora i
comportamenti che stiamo assumendo dovranno essere mantenuti. Ho parlato con il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in merito alla circolare emanata nella serata di ieri e oggi, con una lettera ai sindaci, ho ribadito che nella nostra regione tutto resta immutato”.
Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel corso del consueto punto stampa trasmesso in diretta Facebook sulla pagina di LombardiaNotizieOnline.

“Sui numeri dei contagi siamo su una linea di continuita’, siamo in piano e non esiste piu’ un incremento. Stiamo proseguendo nello sviluppare quell’ipotesi di tanti statistici ed epidemiologi secondo cui e’ stato raggiunto il culmine, si procedera’ in piano e poi secondo loro dovrebbe iniziare la discesa.  Siamo contenti ma invitiamo i cittadini a tenere sempre molto alta la guardia, altrimenti il contagio puo’ riprendere. E’ positivo il fatto che le misure stanno dimostrando di essere efficaci”.

Commenti FB
Articolo precedenteMalato in casa da un mese, accoltella la moglie alla gola [VIDEO]
Articolo successivo#iorestoacasa, la fiaba di oggi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.