Coronavirus, arrivati a Brescia medici e infermieri albanesi

154

10 medici e 20 infermieri albanesi  sono giunti in Italia per aiutare nella ‘guerra’ al coronavirus. Tanti del gruppo arrivato da Tirana hanno scelto di aiutare l’Italia per ricambiare quanto ricevuto in passato. Dopo l’arrivo, nei giorni scorsi, dei camici bianchi provenienti dalla Russia e in attesa di quelli polacchi è stata la volta albanesi, che andranno in prima linea agli Spedali Civili di Brescia. Il team è atterrato ieri con un volo speciale all’aeroporto di Verona, riaperto in via straordinaria per l’occasione, accompagnato dal ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia. Il gruppoè stato accolto, tra gli altri, dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dal suo vice Fabrizio Sala. “Grazie – ha detto il governatore lombardo – per l’aiuto concreto in un momento molto complicato. Siete la testimonianza dell’amicizia che lega l’Italia all’Albania”. Il  premier albanese Edi Rama nell’annunciare l’invio dell’equipe si è espresso così: ‘Non siamo ricchi e non siamo privi di memoria”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.