Città spettrali, multe fino a 5000€ in Lombardia

156

Città deserte dopo l’ultima stretta decisa da Regione Lombardia e Governo. Città e paesi spettrali in questa domenica che vede anche poche code ai supermercati aperti dopo le lunghe file degli ultimi giorni e di sabato in particolare. Regione Lombardia, tra le poche norme non ancora decise dal Governo e ricalcate nell’ordinanza di sabato sera, ha introdotto un’ammenda fino a 5.000 euro per chi non rispetterà “il divieto di assembramento nei luoghi pubblici – fatto salvo il distanziamento”. La nuova stretta sulle attività non riguarda i negozi inseriti negli allegati 1 e 2 del Dpcm firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte l’11 marzo scorso. Resteranno chiusi i distributori automatici, ma potranno rimanere aperti, tra gli altri, tabaccai, lavanderie, ferramenta, ottici e negozi di elettronica ed elettrodomestici. Resta consentito il commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, corrispondenza, radio e telefono. Vietato lo sport all’aperto, vietato portare il cane a fare i suoi bisogni in un raggio superiore ai 200 metri rispetto all’abitazione. 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.