Folla su mezzi Atm, i sindacati: autisti chiamino forze dell’ordine [FOTO E VIDEO]

2874

Troppa gente sui mezzi e nelle stazioni della metropolitana, distanze di sicurezza non rispettate. La riduzione del servizio Atm, la necessità di andare comunque al lavoro di molti cittadini (oltre a chi deve e potrebbe stare a casa ma trova una scusa per uscire), lunedì mattina a Milano, in orario di punta, ha portato a pericolose situazioni di sovraffollamento. Monta la rabbia tra i manovratori. Già lo scorso 14 marzo, vista la riduzione del servizio, i sindacati interni avevano visto con forte preoccupazione il rischio di quello che si sta purtroppo verificando. In una lettera della Rsu (rappresentanza sindacale unitaria) ai dirigenti Atm, i sindacati hanno avvertito: “Inviteremo tutto il personale viaggiante, in caso di affollamento dei mezzi, a chiamare la sala operativa e ad attendere l’arrivo delle forze dell’ordine”. Azione, questa, che comporterebbe ovviamente il fermo del mezzo. ”Per tutto il personale di front line – prosegue la lettera della Rsu – che si troverà in situazioni ove non è garantita la distanza minima di un metro (verificabile dal solo agente), dopo avere descritto ai propri responsabili la situazione di non sicurezza, indispensabile per svolgere l’attività lavorativa, [invitiamo] ad interrompere la stessa”. 

“La situazione è insostenibile” denuncia in un comunicato stampa anche il sindacato Cub.

In rete circola anche questo video.

Publiée par Alesi Gianni sur Lundi 16 mars 2020

Oggi intanto, in una lettera delle segreterie regionali di tutti i sindacati dei trasporti a Prefetto, Questore e sindaco di Milano, denunciando la situazione di sovraffollamento, si chiedono anche controlli di polizia a campione sui passeggeri per verificarne le reali necessità di spostamento. 

Duro il consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico: “Così non va bene. La scelta di diminuire le corse è sbagliata e lo sapevamo tutti. Tutti tranne l’assessore Granelli e la dirigenza ATM che ha fornito pochissime mascherine al personale e non ha nemmeno pensato di posizionare nelle stazioni uomini di supporto per regolare i flussi. Magari con l’ausilio della Polizia Locale e dell’esercito, come chiedo da giorni, per verificare i reali motivi dello spostamento attraverso autocertificazione. Il Sindaco Sala dovrebbe uscire dal bunker per andare a vedere cosa succede fuori dal suo ufficio. Questo non è il modo di fare servizio pubblico, ma è voler giocare con la salute delle persone!”

“Da oggi, 16 marzo, è in vigore il ‘piano’ messo a punto dal Comune e da Atm che prevede il taglio di circa il 40% del servizio e quindi di corse di bus, tram e metro, con frequenze quasi inferiori quelle previste alla domenica dall’orario invernale. La conseguenza è che alcune corse della metro nell’orario di punta erano affollate, come dimostrato da alcune foto che ci sono state trasmesse”: così in una nota il gruppo M5S in Regione.

 

 

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.