Coronavirus, i sindacati a Comune e Atm: ora basta, mascherine e guanti a tutti i tranvieri

5830

“Dare immediatamente mascherine e guanti a tutti i dipendenti Atm di Milano per ogni singolo turno” . Lo chiede con forza la rappresentanza sindacale unitaria dell’azienda in una lettera inviata al sindaco Beppe Sala, all’assessore ai Trasporti Marco Granelli, all’Ats e al direttore generale Atm, Giana, vista la decisione di mantenere attivo, seppur ridotto, il servizio di trasporto pubblico. In Atm ci sono quattro dipendenti positivi al Coronavirus e decine sono in isolamento e osservazione. La riduzione delle corse provoca oltretutto maggiore concentrazione di passeggeri sui mezzi. I sindacati si richiamano anche ai decreti del Governo e alle ultime parole di Conte sulla distribuzione gratuita di dispositivi di protezione individuale a tutti – tutti – i lavoratori obbligati a spostarsi. È da settimane che i tranvieri sollecitano mascherine (che Atm a quanto risulta a Radio Lombardia ha nel deposito di viale Stelvio) e guanti. È da settimane che lo scriviamo. Ma azienda e Comune aspettano evidentemente di essere obbligati. Perché questo ritardo? Sarebbe stato un gesto doveroso provvedere prima, in una città molto brava a pavoneggiarsi e a lanciare hashtag sui social, a distribuire le maledette mascherine e i maledetti guanti a chi lavora per garantirci il diritto di spostarci anche in questa fase di emergenza.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.