“In Lombardia i deceduti sono 468, 135 più di ieri, i positivi sono 5.791, i ricoverati 3.319 (+505) e le persone in terapia intensiva 466 (+26), i dimessi 896″. Lo ha detto l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera in video conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza coronavirus in Lombardia. L’assessore ha spiegato che sono 3319 i ricoveri non in terapia intensiva (+505), 466 in terapia intensiva (+26) e 896 i dimessi.

A Milano e provincia i positivi sono 592, 86 più di ieri. La provincia di Bergamo è ormai la provincia che presenta maggiori criticità: siamo a 1.472 positivi, con un aumento di 248 casi. A Lodi 963 (+35). In provincia di Brescia sono 790 (+ 51), a Cremona 957 (+41), Lodi 963 (+ 35), Lecco 89(+25), Como 46, Mantova 119, Sondrio 7, Pavia 324 e Varese 50.  “A noi sembra di cogliere negli ultimi due giorni una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini, ma forse misure più forti sono l’unica strada – ha detto l’assessore- . E’ per questo che dal punto di vista sanitario anch’io ho spronato a mettere misure più stringenti”.

Commenti FB
Articolo precedenteCoronavirus, controlli su spostamenti ed esercizi commerciali
Articolo successivoCoronavirus, chiuso il Parco di Monza e i giardini reali
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.