Dalla calca al silenzio, finita la ‘vacanzavirus’ sugli sci

306

Un silenzio surreale avvolge le nevi delle località sciistiche della Lombardia, svuotate dalla sera alla mattina dopo le ultime giornate di allegri assembramenti per prendere la funivia in barba a ogni raccomandazione anti-contagio. Domenica mattina la Valtellina è stata attraversata dalle auto dei turisti di ritorno presso le rispettive residenze, come da decreto governativo firmato alle 2 di notte. E così dalle altre stazioni invernali della regione. Da oggi sono fermi tutti gli impianti di risalita. In alcune località, come i Piani di Bobbio o Chiesa Valmalenco, la norma in vigore fino a ieri di contingentare le persone sulle cabinovie, aveva provocato code e assembramenti di sciatori. Pura incoscienza.

Code agli impianti di risalita di Chiesa Valmalenco sabato

Le foto devono essere arrivate anche sullo smartphone di Giuseppe Conte, che ha premuto il pulsante dello stop.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.