Coronavirus, Scala chiusa fino all’11 marzo, positivo un membro del cast

154

La Scala ha annunciato la sospensione di tutte le attività fino all’11 marzo, oltre quindi la data dell’8 marzo indicata dal decreto governativo anti coronavirus. La decisione è dovuta al fatto che un membro del cast degli spettacoli in programma è risultato positivo al Coronavirus. Tutte le attività non essenziali del teatro (quindi orchestra, coro, palcoscenico e laboratori) erano state bloccate già il 26 febbraio scorso, quando un corista (ora guarito e dimesso dall’ospedale) aveva comunicato di essere risultato positivo. Allora la direzione aveva inviato a dipendenti ed artisti una comunicazione chiedendo loro, in caso di sintomi, di contattare l’infermeria. Il periodo di due settimane di isolamento terminerà l’11 marzo e dunque fino ad allora sono sospese tutte le attività e saltano così anche un concerto diretto da Zubin Mehta, il recital di Ekaterina Semenchuk e la rappresentazione della Salomé di Richard Strauss con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Damiano Michieletto. “Il Teatro alla Scala – spiega il teatro in una nota annunciando la sospensione dell’attività – desidera ringraziare il suo pubblico e tutti i lavoratori per la serenità con la quale stanno affrontando un momento che richiede a tutti senso di responsabilità collettiva”

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.