Trasportatori Amazon, i sindacati: sciopero di 48 ore

125

I sindacati dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato 48 ore di sciopero di tutti i lavoratori della filiera Amazon. Le prime mobilitazioni mercoledì mattina davanti ai centri logistici di Buccinasco (Mi), Burago (MB) e Origgio (Va). Se non ci saranno risposte le iniziative di protesta proseguiranno.  “Abbiamo chiesto buste paga uguali per tutti ed in regola – dicono i sindacati – chiudere tutto il pregresso riconoscendo ai lavoratori i soldi persi; stabilizzazioni come da accordi con precedenza ai più anziani; abbassamento dei carichi di lavoro con rotte Jolly e niente più rotte abort; riconoscimento dei dati prodotti dai drivers e monitoraggio sull’utilizzo. Niente controllo dai clienti; franchigie uguali per tutti, chiarezza sull’intestazione dei mezzi e stop alle multe prese per lavoro; basta inserimento di aziende, basta confusione, vogliamo certezze; aumento del salario e riconoscimento della fatica; premio di Risultato annuale. Le aziende e le loro rappresentanze non hanno dato risposte sui temi portati”. Questi i primi presidi annunciati dalle confederazioni per il 19 febbraio.

BUCCINASCO (MI)

Via Dell’Artigianato 2, antistante cancelli Amazon Logistica

Dalle ore 7.00 alle ore 17.00

BURAGO (MB)

Via Galileo Galilei , antistante cancelli Amazon Logistica

dalle ore 6.45 alle ore 17.30

ORIGGIO (VA)

Via Bruno Buozzi, antistante cancelli Amazon Logistica

Dalle ore 7.00 alle ore 17.00

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.