A fare il punto sulla situazione immobiliare a Milano è l’assessore all’urbanistica Pierfrancesco Maran, che in un post su Facebook apre la riflessione sul tema della casa e degli affitti brevi. “Milano cresce come abitanti (15mila in più ogni anno da 10 anni) e sono soprattutto under 35” – scrive Maran, spiegando come il numero di persone che cerca case in affitto sia nettamente superiore alle case disponibili, facendo così schizzare in alto i prezzi. Il dibattitto vede scontrarsi il diritto di proprietà, dunque il massimo vantaggio per il proprietario che ha investito, e il diritto di una casa a prezzi ragionevoli. In tutto ciò, nell’analisi di Maran, rientra anche l’ormai diffuso modello AirBnb, di affitti a breve termine, che secondo l’assessore fa più concorrenza agli appartamenti in affitto, alzando i prezzi per studenti e lavoratori, piuttosto che agli hotel”. Il Comune da parte sua – precisa Maran – “con il progetto MilanoAbitare ha già convenzionato oltre 1500 alloggi”, ma – specifica – servono tassazioni più favorevoli e formule di affitti più vantaggiose e moderne.

Del tema degli affitti si continuerà a parlare oggi alle 21 all’Ostello Bello di via Lepetit a Milano in un incontro organizzato dal Pd.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.