Il Consiglio Comunale di Milano ha approvato l’ordine del giorno che chiede alla giunta  di attivarsi per la sospensione o la modifica della delibera di Regione Lombardia relativa alla revisione e all’aggiornamento dei requisiti per l’esercizio degli asili nido. Il documento ha come prima firmataria la consigliera comunale di Milano Progressista, Anita Pirovano, ed è stato condiviso con il Pd, Filippo Barberis, e Simone Sollazzo del Movimento 5 stelle. “Regione Lombardia attraverso una delibera di giunta sta mettendo a rischio il sistema degli asili nido – si legge nell’ordine del giorno -. Il Consiglio comunale invita il sindaco e la giunta ad attivare ogni possibile azione istituzionale con Regione Lombardia, anche in seno ad Anci Lombardia, per sospendere o modificare la delibera e a sollecitare la Regione per la realizzazione del sistema integrato 0-6 anni previsto dalla normativa nazionale”. Inoltre l’ordine del giorno “invita laddove fosse presente nel testo definitivo il ricorso al lavoro volontario a non applicare tale previsione nel territorio di Milano”. “Derubricano i nidi da servizi educativi a unità socio assistenziale e così aprono al volontariato, cambiando il rapporto tra bambini ed educatori, in maniera da rendere più complicata l’organizzazione dei servizi, rischiando di metterne in difficoltà il funzionamento – ha commentato Anita Pirovano di Milano Progressista -. Il consiglio comunale ha deliberato che per quanto riguarda gli asili nido comunali i volontari non entreranno, a tutela del benessere dei bambini e nel rispetto dell’alta professionalità dell’educatrice”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.