Firma anarchica nel rogo della scuola di Polizia Locale a Milano

63

La divisione Antiterrorismo della Procura di Milano, guidata dal pm Alberto Nobili, sta indagando sull’incendio doloso che la notte tra il 22 e 23 gennaio ha colpito la sede della scuola del corpo di Polizia Locale a Milano, in via Giovanni Battista Boeri. Il rogo ha distrutto due mezzi, un furgone e un auto dei vigili, danneggiando anche parte del tendone del campo da tennis e la rete del capo polifunzionale della scuola. Il fascicolo è passato all’Antiterrorismo dopo che le indagini della Digos e della stessa Polizia Locale avevano individuato online rivendicazioni da parte di gruppi anarchici. “I “localini” hanno quasi li stessi poteri delle altre forze repressive e per questo… abbiamo dato fuoco ai mezzi” sono alcune frasi che si leggono nella rivendicazione. Gli investigatori stanno cercando di capire se lo sgombero del centro sociale anarchico “Brancaleone” effettuato dalle forze dell’ordine il 21 gennaio, il giorno prima del rogo, sia collegato in qualche modo all’incendio nella scuola della Polizia Locale.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.