Riceveva la clientela all’ingresso della sua abitazione, restando sempre al suo interno insieme ai cani cani, la cui presenza sembrava essere nota a tutti quelli che si avvicinavano all’uscio della casa. Nove cani e varie telecamere proteggevano il giro di spaccio di droga casalingo: erano  gli accorgimenti di un pusher che aveva dato vita a una florida vendita di hashish nel suo appartamento nella periferia milanese, in via Recoaro, nel “quadrilatero Aler” del Giambellino. Ma gli agenti del Commissariato di zona, nonostante gli accorgimenti, sono riusciti a sorprenderlo e arrestarlo. In manette è finito un cittadino italiano di 45 anni. Nel suo appartamento gli investigatori del Commissariato Lorenteggio hanno sequestrato 700 grammi di hashish e tutto il necessario per il confezionamento.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.