Nasconde shaboo in casa dell’anziana che accudisce, arrestata badante

89

Nella stanza a sua disposizione, nell’appartamento dove lavorava come badante per una signora 88enne, la Polizia ha trovato sulla scrivania un involucro con 0.9 grammi di shaboo, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Altri 9,2 grammi della stessa sostanza erano nascosti in un cassetto e 11 grammi nella borsa. E’ stata così arrestata ieri una donna filippina di 58 anni, già nota per detenzione di shaboo a fini di spaccio. La polizia ha individuato l’appartamento in via Omodeo dove lavorava e ha proceduto alla perquisizione della stanza. Dopo l’arresto della donna gli agenti hanno immediatamente contattato il figlio dell’88enne, avvisandolo che la madre era rimasta senza assistenza.
Nell’ambito dei servizi per il contrasto dello spaccio di droga, la Polizia ha arrestato ieri anche altre due donne filippine di 51 e 30 anni. In questo caso gli agenti hanno monitorato piazza Durante, zona interessata dalla spaccio di shaboo. I poliziotti hanno notato le due donne scendere da un taxi e dirigersi a piedi in piazzale Loreto, per poi prendere un secondo taxi. Le hanno seguite fino in via Mambretti dove sono entrante in uno stabile e lì gli agenti hanno proceduto ad un controllo. Le due donne sono state trovate con addosso e nelle borsa 7 grammi di shaboo divisi in 11 involucri. Entrambe pluripregiudicate, sono state, quindi, arrestate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenti FB
Articolo precedenteValtellina, nuovo itinerario in quota per bici ed escursioni
Articolo successivoLa Regione: aria in costante miglioramento. E le polveri risalgono
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.