Sequestrati 800 chili di botti illegali

131

Maxi sequestro da parte della Guardia di Finanza di circa 800 chili di “botti”
illegali, scoperti ieri nel corso di controlli del territorio e con l’intensificazione del
contrasto al commercio illegale di fuochi pirotecnici in vista delle  festività di fine
anno. Dopo i sequestri dei giorni scorsi, i finanzieri della Compagnia di Corsico, in
collaborazione con i colleghi della Compagnia di Pavia, hanno scoperto in un deposito di
merci del pavese 192 scatoloni di “botti” illegali contenenti oltre 18.000 bocche da fuoco per un totale di circa 8 quintali di materiale pirico.
La merce, di fabbricazione cinese, era custodita presso il magazzino di un’azienda di
trasporti, ignara del contenuto della spedizione, ed era pronta per la consegna e per la
successiva immissione sul mercato clandestino, anche in questo caso con nomi evocativi
come “Sterminator”, “Bomber” e “Diablo”.
Le Fiamme Gialle, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Pavia, hanno
proceduto quindi al sequestro del materiale esplodente, che è risultato appartenente a
categorie particolarmente pericolose.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.