La Gdf sequestra 3 quintali di botti nel varesotto

109

Ulteriore sequestro di “botti” da parte della Guardia di Finanza di Milano e Varese. Alla mezza tonnellata di materiale esplodente tolto dal mercato clandestino nell’ultimo periodo, si aggiunge un sequestro di ulteriori 305 chili di “botti” effettuato nel pomeriggio di ieri (17 dicembre) a Castellanza (VA) nei confronti di un soggetto di nazionalità cinese dai Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego di Milano e dai colleghi di Varese.
Questa volta i Finanzieri hanno sequestrato petardi e fuochi d’artificio di categoria idonea alla libera vendita, ma detenuti in misura superiore al quantitativo massimo consentito e in condizioni pericolose.
In particolare, i prodotti pirotecnici sono stati rinvenuti in quantità notevolmente superiore rispetto a quella massima prevista dalla normativa vigente e stoccati all’interno di un magazzino di un esercizio commerciale, vicino a materiale altamente infiammabile e in condizioni di violazione alle norme di sicurezza. Il responsabile è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente.

Commenti FB
Articolo precedenteSondrio, dal sindaco sentite condoglianze ma silenzio sugli insulti razzisti
Articolo successivoFrenate Metro, Atm modifica il sistema di sicurezza
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.