“La bomba in testa”, gli Anni di Piombo nello sguardo dei Millennials

413

Che cosa è stato il terrorismo degli Anni Settanta in Italia? Una macchina da guerra perfettamente organizzata o un gruppo di guerriglieri quasi improvvisati? Un sistema di “geometrica potenza” sostenuto in segreto da Paesi stranieri, o piuttosto centinaia, migliaia di ragazzi – perlopiù studenti e operai – cresciuti nel mito, se non nell’ossessione, di un comunismo combattente?

12 dicembre 1969 – 12 dicembre 2019: a cinquant’anni esatti dalla strage di Piazza Fontana Nicolò Porcelluzzi, giovane giornalista e attento osservatore della storia più recente del nostro Paese, prova a dare risposta a queste e altre domande nelle sei puntate di La bomba in testa. Il nuovo podcast originale Storytel affronta una delle vicende più dolorose e tuttora irrisolte del nostro Novecento, e lo fa con un approccio intimo, personale, e da una prospettiva particolare: attraverso lo sguardo distaccato di chi, nato nel 1990, è “arrivato dopo”, ma è diventato adulto dovendo fare i conti con le sue conseguenze.

Ascolta l’intervista all’autore

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.