Trova portafoglio con 4 mila euro e lo cosegna alla Polizia

101

Ha trovato un portafoglio pieno di denaro contante ma, invece di intascarselo facendo finta di niente, lo ha consegnato agli agenti del commissariato di Villa San Giovanni perché fosse restituito al legittimo proprietario. Protagonista una rumena 40enne che, ieri pomeriggio, all’interno di un negozio di viale Monza ha trovato un portafogli abbandonato con dentro più di 4 mila euro. Il proprietario è stato subito contattato dalla polizia di Stato e ha poi voluto ringraziare la donna per il suo gesto.

Commenti FB
Articolo precedenteRinnovato il “Protocollo Zeus”, continuerà il percorso rieducativo per stalker e maltrattanti [VIDEO]
Articolo successivoUna testimone: l’autista del filobus era al telefono
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.