Botte inferte con cintura e bastone, e poi violenze ripetute nel tempo nei confronti dei figli. La polizia di Stato ha arrestato ieri un cittadino cinese di 65 anni che viveva con la famiglia, composta dalla moglie 40enne, dall’anziano padre di lei e da quattro figli di 17, 12, 7 e 2 anni, in zona Comasina. A segnalare la vicenda alle forze dell’ordine una dirigente scolastica, professoressa e preside della scuola frequentata dalla figlia 12enne, che dopo aver notato numerose ecchimosi – tra cui anche l’impronta di una scarpa stampa in livido su una coscia – sulla ragazza si è rivolta al vicino commissariato. Le audizioni protette tenutesi a scuola con la 12enne hanno permesso di fare luce su uno scenario di violenze quasi settimanali: il padre tornava a casa spesso ubriaco, tanto che la madre era costretta a mandare subito a letto i figli per impedirgli di picchiarli. In passato la polizia era intervenuta due diverse volte nell’abitazione di zona Comasina, ma il 65enne si giustificava con gli agenti raccontando loro di normali litigi in famiglia. (MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.