I Pulcini dell’Aurora Desio a Roma, dopo gli insulti razzisti

22

I Pulcini dell’Aurora Desio Calcio, la squadra in cui gioca il piccolo calciatore di colore insultato un mese fa da una mamma della squadra avversaria, sono stati in visita a Roma, su invito del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. “Sono davvero felice di aver ricevuto questo regalo dalla scuola calcio Aurora Desio. L’ennesima testimonianza, laddove ve ne fosse bisogno, che spesso il buon esempio ci viene dato proprio dai più piccoli” ha commentato il ministro, mostrandosi su facebook con la maglia antibulli regalata dalla società brianzola. A Roma,  i bambini, accompagnati dai dirigenti e da alcuni genitori, hanno visitato la Camera e il Senato e hanno incontrato il presidente della Camera Roberto Fico, sotto la guida dei parlamentari brianzoli Davide Tripiedi e Gianmarco Corbetta (M5S). A loro è arrivato anche un messaggio della Senatrice a vita Liliana Segre: “Continuate a praticare lo sport, a formarvi e divertirvi, ma non siate mai indifferenti, non voltate mai la testa dall’altra parte Un’offesa rivolta a qualsiasi persona è un’offesa rivolta a tutti noi”. Dopo l’increscioso episodio di razzismo, l’Aurora Desio ha lanciato la campagna #Var, Vietato Ai Razzisti, proponendo a tutto il mondo dello sport di fare rete contro il razzismo e la violenza in campo e sugli spalti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.