“Il settore che subisce più minacce o intimidazioni è quello dell’intermediazione immobiliare”. Lo ha detto Mario Peserico, vicepresidente di Confcommercio a margine della presentazione dell’indagine 2019 di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, sui temi della legalità e della sicurezza, tenutasi questa mattina in Confcommercio Milano in occasione dell’evento a Palazzo Castiglioni per “Legalità, ci piace!”, la Giornata nazionale Confcommercio giunta alla settima edizione. L’analisi presentata oggi, infatti, evidenzia come il rischio di essere minacciati o intimiditi sia più alto della media per intermediazione immobiliare (17,8%). “La casa è un elemento di raccordo per tutti noi. Abbiamo visto come negli anni di Expo siano emerse delle infiltrazioni della criminalità organizzata nei grandi appalti. Per questo non stupisce vedere che anche il settore dell’intermediazione immobiliare corra rischi, se non di infiltrazioni criminali almeno di propaggini, in quanto passaggio di chiusura dell’anello che va dalla costruzione alla vendita”, chiude Persico. (MiaNews)

 

Commenti FB
Articolo precedenteSpara e ferisce proprietario di casa durante una rapina
Articolo successivoConsegnate le onorificenze dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana a Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.