Ruby Ter, vacanza alle Maldive pagata con 50mila euro in contanti

79

“È stata sicuramente una situazione unica per me: ha pagato tutto in contanti. Era un viaggio che costava molto, oltre 50mila euro, mi pare” ha dichiarato in una deposizione la titolare di un’agenzia di viaggi sentita come testimone all’interno del processo Ruby Ter. La vacanza di cinque anni fa alle Maldive, secondo i pm, sarebbe stata interamente pagata dal leader di FI Silvio Berlusconi – tra gli imputati per corruzione in atti giudiziari – per comprare il silenzio di Karima El Mahroug, questo il vero nome di Ruby. Un’altra teste, titolare di un locale in centro a Milano, ha confessato di aver ricevuto 6mila euro in contanti da Ruby per la sua festa di compleanno, celebrata insieme ad altre 75 persone, con dj e una torta da 750 euro. Ruby, secondo le indagini, avrebbe incassato un totale tra i 5 e i 7 milioni di euro da Berlusconi, parte dei quali sarebbero serviti anche per l’acquisto di un ristorante con annesso pastificio in Messico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.