Migliaia a Milano in solidarietà a Liliana Segre

56

Migliaia di persone, circa 5000, hanno testimoniato la loro solidarietà a Liliana Segre nella manifestazione convicata davanti al Memoriale della Shoah di Milano. La senatrice, scampata allo sterminio nazista, è oggetto di ignobili insulti e minacce di stampo neofascista, tanto che il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese le ha assegnato la scorta.

Al presidio davanti al Memoriale della Shoah – fanno sapere ancora gli organizzatori – hanno aderito quasi 100 sigle, tra forze politiche e anime del mondo civile e dell’associazionismo. Per manifestare affetto e vicinanza alla senatrice, sopravvissuta di Auschwitz, i cittadini e le cittadine presenti hanno utilizzato l’immagine del giglio, un fiore bianco simbolo di purezza, innocenza e candore, ma anche di fierezza e orgoglio, dal quale deriva proprio il nome di Liliana. Presenti anche i figli della senatrice Federica, Luciano e Alberto. Dopo i saluti istituzionali della vicesindaca Anna Scavuzzo e il canto di Bella ciao intonato da Checcoro in tanti (esponenti di associazioni, partiti e cittadini comuni) hanno voluto esprimere messaggi di pace e solidarietà, leggendo testimonianze, poesie, stralci di canzoni e racconti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.