La Guardia di Finanza di Milano durante un controllo nei confronti di una azienda specializzata in pneumatici nel Comune di Pieve Emanuele (MI), ha accertato la presenza di cinque lavoratori irregolari di nazionalità extracomunitaria. Due di questi, nascostisi tra le gomme, erano privi di permesso di soggiorno o di ogni altro documento atto a regolarizzarne la permanenza in Italia.
Dentro il magazzino di oltre 600 mq sono stati rinvenuti circa 10.000 pneumatici dalla provenienza sconosciuta qualificati dall’impresa come “usati”, oltre a macchinari per la
lavorazione e la ricostruzione di pneumatici usurati da immettere nuovamente sul
mercato nazionale ed estero.
Accertata l’assenza di licenze per la lavorazione dei pneumatici e la mancanza di qualsiasi certificato di prevenzione ed incendio, i finanzieri hanno proceduto, per ordine del Tribunale di Milano, al sequestro del capannone, della merce e degli attrezzi da lavoro. Il titolare è stato denunciato per tali violazioni e per favoreggiamento ed utilizzo di manodopera clandestina. I finanzieri procederanno ad ulteriori accertamenti di natura fiscale/tributaria volti sia a ricostruire il reale giro di affari della ditta controllata, che a verificare la provenienza dei pneumatici al fine di individuarne l’effettiva qualificazione merceologica (rifiuti e/o usati).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.