Seveso, Sala: dal 2023 basta esondazioni, al via sei cantieri

46

“Nel 2023 la situazione sarà risolta”. Così il sindaco Giuseppe Sala ha risposto alle domande dei cittadini su come e quando verrà risolta la questione Seveso durante la ‘Colazione con il sindaco’ di questa mattina al bar Tranvai in zona Martesana. “Il 2020 sarà l’anno della verità perché dovrebbero partire sei cantieri, se non ci saranno ritardi il 2023 è realistico come anno – ha chiarito il primo cittadino a margine dell’evento -. C’è da avere ancora un po’ di pazienza ma finalmente c’è un percorso avviato e programmato, soprattutto”. Fra gli altri interventi da mettere in campo, “dobbiamo rinforzare la pulizia di ogni possibile spazio di accumulo e di freno al fluire delle acque”. Un argomento su cui il sindaco promette di impegnarsi affinché l’azione di Nuir (Nucelo intervento rapido) ed MM sia più rapida. “Il punto, su lavori del genere, non sono i finanziamenti – ha concluso Sala -. Riteniamo però di poter dire che la questione Seveso non sarà risolta prima del 2023”. Sala ha parlato anche dell’idea, di cui si discute da tempo, di riaprire alcuni tratti dei Navigli “tombati” nel dopoguerra. “Sono innamorato dell’idea di riaprire i Navigli ma oggi non ritengo saggio farlo perché ci sono altre questioni aperte sulla città”. “So che se mi ricandidassi i cittadini mi porranno questa questione e dovrò trovare una risposta definitiva – ha concluso il primo cittadino – Ma al momento è un tema che rimane in sospeso”.(MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.