Linate riapre dopo tre mesi di lavori, atterra il primo volo

60
Il volo Alitalia atterrato a Linate-da Twitter di Sea

Il volo Alitalia AZ02092 proveniente da Roma è atterrato sabato sera a Linate, che riapre ufficialmente dopo i lavori di ristrutturazione che hanno interessato anche la pista.
“Da qui si riparte, questo è certamente un punto di ripartenza come abbiamo detto al ministro. Dobbiamo pensare al sistema Linate-Malpensa non per quello che è oggi ma per quello che potrà essere tra sette anni, dobbiamo accompagnare questa crescita. I margini di crescita sono molto ampi”: lo ha affermato il sindaco Giuseppe Sala presente questo pomeriggio all’aeroporto di Linate per la riapertura dello scalo dopo i lavori di rifacimento della pista, con l’atterraggio del primo volo dopo i tre mesi di chiusura. “Credo che per i milanesi essere puntuali sia importante, nel nostro DNA l’idea di essere puntuali è tutto e abbiamo rispettato i tempi previsti – ha anche sottolineato Sala -. A questo punto faremo respirare Malpensa però dobbiamo ricordare che Malpensa ha retto bene ma ha dimostrato di avere spazio di crescita”. Allo scalo cittadino erano presenti tra gli altri anche il ministro per le Infrastrutture, Paola De Micheli e l’ad di Sea Armando Brunini. “Il progetto è meraviglioso, un city airport di livello internazionale, è bella Milano e sarà bellissimo il suo aeroporto – ha detto il ministro – Questa è una prima tappa che oltretutto conferma anche l’investimento sulla sicurezza: c’è un aspetto estetico ma c’è anche un importante investimento sulla sicurezza a tutto tondo”. Anche l’ad di Sea Brunini ha evidenziato che “Linate è ancora più sicura di prima. “Ora – ha detto – continuiamo a lavorare, perché sul terminal abbiamo ancora tanto lavoro da fare e riconsegneremo a inizio 2021 una Linate totalmente riqualificata. Nel frattempo i milanesi e i non milanesi potranno tornare a viverla”. L’ad ha quindi ricordato che “per quest’anno l’investimento sarà di circa 35 milioni, ma quello complessivo dal 2018 al 2021 sarà di circa 110 milioni”. “Questa – ha concluso – era una tappa molto importante, perché consentiva la riapertura dello scalo in tutta sicurezza”. (MiaNews)

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.