Dai migranti un quarto del Made in Italy a tavola

20

Più di un quarto del made in Italy a tavola è prodotto da mani straniere. Sono infatti più di 370mila i lavoratori stranieri, provenienti da 155 paesi differenti, che hanno trovato una regolare occupazione in agricoltura. È quanto emerge dalla analisi di Coldiretti durante la presentazione Migrantes 2019. La comunità più presente in Italia è quella rumena con 107mila presenze, seguita da marocchini e indiani con rispettivamente 35.013 e 34.043 lavoratori. Senza dimenticare che più di 17mila imprese agricole hanno un titolare con cittadinanza differente da quella Italiana. Vari i distretti agricoli dove i lavoratori immigrati sono integrati nel tessuto economico e sociale, dalla raccolta delle fragole nel Veronese, delle mele in Trentino fino agli allevamenti da latte in Lombardia.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.